La pulizia dei nostri cani

Per alleggerire un pò gli argomenti parliamo di un altro step fondamentale per la cura e la salute dei nostri cani cioè il bagno.
Riteniamo sia importante far presente che la cute dei cani è ricoperta da uno strato di sebo che frequenti lavaggi andrebbero a togliere con la conseguenza che le ghiandole sebacee ne producono in più e il cane avrà un cattivo odore. Di norma si consiglia di lavare il proprio cane non più di una volta al mese (al massimo due).

Alcuni consigli per il bagno del vostro peloso:

– Prima di iniziare a lavare il vostro cane verificate di avere a portata di mano tutto l’occorrente : shampoo (io utilizzo questo  con gradazione all’albicocca) , eventuali prodotti specifici che intendete usare o che vi ha consigliato il veterinario in casi specifici, spazzole, pettini asciugamano pronto per avvolgerla una volta terminato il bagno ecc ecc;


– Se disponete di una vasca da bagno potete lavarlo lì avendo cura di posizionare un tappeto antiscivolo (o questo modello) sul fondo della vasca. I tappeti antiscivolo li potete trovare presso il vostro supermercato di fiducia, centri commerciali, Ikea. Oppure procuratevi una tinozza o bacinella (le cui dimensioni varieranno a seconda della grandezza del cane). Se non avete né l’uno né l’altro rimane l’opzione doccia. Posso ritenermi “fortunata” in quanto in lavanderia ho il cosiddetto lavatoio quindi largo, alto e profondo e la cucciola ci sta tranquillamente.
– Riempite la tinozza (o la vasca) a metà con acqua tiepida. Per quanto mi riguarda il rubinetto dove la lavo è di quelli alti quindi lascio scorrere l’acqua mentre le bagno tutto il pelo (l’acqua deve essere tiepida altrimenti il cane potrebbe scottarsi);
– Spazzolate bene il pelo del cane in modo da rimuovere nodi e pelo superfluo
– Inserite dei batuffoli di cotone nelle orecchie in modo che l’acqua non entri. Questo sono sincera non l’ho mai fatto per il semplice motivo che sono sempre super attenta che non entri acqua nelle orecchie della piccola e lei è bravissima perché mentre la lavo non si muove e sta lì buona.
– Il cane rimarrà in piedi per tutta la durata del bagno quindi dovrete chiudere il tappo della vostra vasca o dove intendete lavarlo e lasciare un po’ di acqua sul fondo.
– Iniziate dalla parte posteriore del corpo: bagnatelo con una caraffa piena d’acqua (se lo lavate in una tinozza) o con la doccia e solo quando è tutto bagnato procedete con lo shampoo specifico
– Lasciate per ultima la testa e fate attenzione a non mandare shampoo e acqua negli occhi e nelle orecchie (con il conseguente rischio di otiti di cui abbiamo parlato in questo post).
– Una volta lavato per bene risciacquatelo con attenzione verificando che non rimangano tracce di shampoo;
– Prendetelo in braccio e appoggiatelo su un tappetino che avrete preventivamente preparato (tipo questo che potrete trovare presso i supermercati, centri commerciali, Ikea in tutte le forme e colori);
– Asciugatelo con delicatezza con un asciugamano pulito andando ad eliminare l’acqua in eccesso e solo dopo utilizzate il phon tenendolo ad una distanza di almeno 20/30 centimetri perché potrebbe spaventarsi dal rumore e dal calore (la mia non fa una piega è troppo brava!) 

Per la cura del pelo esistono in commercio prodotti specifici: alcuni dei quali si mettono come il nostro balsamo a pelo bagnato e da risciacquare successivamente altri invece prima dell’asciugatura finale col phon.

La fase del bagno è il momento ideale per osservare bene il pelo e la pelle del nostro cane. Eventuali arrossamenti, presenza di forfora, chiazze con pelo diradato, opacità del manto sono da riferire al veterinario il quale consiglierà la terapia più adatta per un certo periodo di tempo fino allo scomparire del problema.

Quando il vostro peloso è asciutto procedete con la pulizia delle orecchie che va effettuata non solo quando lo lavate ma almeno una volta a settimana (con più frequenza se hanno le orecchie lunghe).
 
Per pulire il padiglione esterno inumidite un batuffolo di cotone con del latte detergente (o con un apposito detergente ad uso veterinario) e strofinate delicatamente, insistendo sulle parti dove c’è un maggiore accumulo di sporcizia.

Per pulire il condotto uditivo dopo aver introdotto nell’orecchio un apposito detergente ad uso veterinario, massaggiate il condotto uditivo esterno e togliete con del cotone ciò che fuoriesce dall’orecchio.

Se il nostro cane si sporca con più frequenza o il suo manto presenta un odoro forte o non sta bene e quindi è preferibile che non prenda freddo inutilmente si può risolvere il problema utilizzando shampoo secco (specifico per cani) che troverete presso i supermercati, i negozi specializzati, Eurobrico, grossi centri commerciali. Prendete un panno pulito, mettete un po’ di shampoo secco e con il panno strofinate il pelo del vostro cane fino a completo assorbimento (dovrete ripetere quest’azione più volte a seconda delle dimensioni del cane).

Oppure potete utilizzare le salviettine umidificate (sempre specifiche per animali) tipo queste. Se sono in giro con la pelosona le utilizzo anch’io e dopo il trattamento il suo manto è profumato e pulito (mentre se sono a casa uso lo shampoo).

Per pulire gli occhi da eventuali secrezioni passate sull’occhio un po’ di cotone imbevuto di acqua tiepida (o un panno morbido) o meglio ancora un prodotto specifico per la pulizia dell’occhio.

Oltre al bagno in casa c’è la possibilità di ricorrere a centri specifici adibiti alla toilettatura del nostro peloso dove vengono forniti diversi servizi a favore dell’animale quali bagni, tosatura, antiparassitari, antiforfora, spazzolatura ecc ecc.

Oppure ci si può affidare a centri self service completi di tutte le attrezzature e prodotti necessari per questo scopo. Ad esempio a Bologna c’è Ambulatorio San Emilio, i Centri Wash Dog (sul sito potrete verificare se ci sono filiali nella vostra città) o La cuccia di Argo a Reggio Emilia per citarne alcuni.

E voi come fate? Che soluzione preferite per lavare il vostro peloso? E a quali prodotti vi affidate?

Fonti:

Salute Animale
– Da Wikipedia Ghiandole Sebacee Reggio Emilia
– da Twenga Tappeto Tappeto
Ikea
Spirella
Eurobrico
Animalandiaweb
Ambulatorio San Emilio
Centri Wash Dog
La cuccia di Argo

Tag: ,

2 Risposte to “La pulizia dei nostri cani”

  1. Sabina Says:

    Ciao Terry,

    Noi Aaron lo laviamo in doccia da sempre. Lui ormai quando gli dico “doccia”, ci va da solo. Ma non vuole stare seduto, sta in piedi con la faccia che dice “mi tocca”.

    Non avendo il border collie le ghiandole sebacee (così mi ha detto la vet), ha una pelle e un pelo molto delicati. Così io uso sempre uno shampoo antiallergico per pelli sensibili. Se ne trovano di tutti i tipi nei negozi specializzati. Anche se noi di solito lo laviamo solo con acqua, a meno che non sia proprio lurido🙂

    Che bel blog che hai, non lo conoscevo mica, sai?

  2. gliamicidisole Says:

    Per il momento la mia pelosona ci sta ancora nel lavatoio ed è lei a mettersi comodamente seduta per farsi viziare e coccolare🙂 Quando sarà un pò più grande e lì dentro non ci starà più allora passerò alla doccia e avendone una supplementare nella lavanderia funzionerà benissimo a tale scopo!
    Grazie per i complimenti cara!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: